Colline Metallifere

LOCALITA VISITATE:

Castelnuovo di val di Cecina (PI), Chiesa di San Rocco (SI) Castello di Fosini (SI), Miniere Medievali (GR), Le Biancane (GR),  Lavatoio acqua Calda (PI), Fattoria di Bruciano (PI), Aia dei Diavoli (PI).

Questa è la zona dove sono nato; percorrere questi luoghi in MTB è stata una grande emozione, e mi ha fatto scoprire bellezze che non conoscevo.

Per comodità, siamo partiti da  Castelnuovo di val di Cecina. Attraversato il caratteristico borgo, che da lontano sembra una pigna attaccata al monte, si percorre un sentiero immerso nei secolari castagneti fino ad arrivare al fiume Pavone;  per l’attraversamento, la traccia ci ha fatto penare, però alla fine ne siamo usciti.

Le salite nel bosco che seguono si sono fatte sentire; questo tratto  ci fa passare dal podere della Casetta, poi dalla chiesetta di San Rocco, con annesso un piccolo cimitero, ci siamo fermati per le foto sotto un  magnifico castagno secolare.

Infine siamo arrivati ai ruderi del  castello di Fosini, che ci fa immaginare il tempo in cui  le grandi cucine e  le stanze erano abitate.

La traccia ci fa attraversare i boschi e fiumiciattoli di acqua cristallina fino a risalire il poggio di Mutti e godere del panorama di  vista d’insieme del Castello di Fosini.

Continuiamo ancora per le miniere d’argento etrusco-medievali, scavate a mano, del poggio di Mutti . Giunti in un grande ambiente, abbiamo percorso i  bui cunicoli di escavazione che si diramavano ai lati , facendoci luce con la torcia dello smartphone, i cui raggi creano uno scintillio rifrangendosi sulle rocce.

Ci dirigiamo nel punto panoramico più alto del poggio di Mutti, dove si ha una splendida vista della valle del Pavone e del paese di Castelnuovo Val di Cecina, sovrastato dalle sue torri geotermiche.

Pranzo al sacco e ricarica a Gerfalco: incredibile! Ci sono le colonnine di ricarica e-bike gratis !  Siamo ripartiti , percorrendo  prevalentemente sentieri e strade bianche , alla volta delle biancane di Monterotondo Marittimo, ci appaiono all’improvviso avvolte dal vapore  endogeno.

Dante,  nel libro sesto delle rime, così descriveva i fenomeni geotermici delle Colline Metallifere:

“…versan le vene le fummifere acque

per li vapor che la terra ha nel ventre,

che d’abisso li tira suso in alto”

Nel vapore che si diffonde nell’aria è presente anche l’ acido solfidrico con la caratteristica puzza di uova marce che nella zona è una cosa normale specialmente in giornate piovose. Il panorama di Monterotondo Marittimo  immerso nel verde, circondato da alcune aree di terreno aride è unico nel suo genere.

Andando verso Sasso Pisano, passiamo su  un tratto di circa 800 metri idoneo per le MTB.  Il paese  di Sasso Pisano, che sorge su uno sperone roccioso, è ricco di putizze e acque termali libere; noi abbiamo voluto provare l’acqua calda del lavatoio situato nei pressi del paese. Dalla sommità del paese si  scorgono, poco lontano, le centrali Elettriche che sfruttano i vapori endogeni per produrre energia elettrica; siamo nel mondo della Geotermia di Larderello.

Rientriamo a Castelnuovo passando per la fattoria di Bruciano, e l’Aia dei diavoli.

Bella esperienza.

ByFranco
Livelli di difficoltà Bici da StradaO O O O O
Livelli di difficoltà MTBO O O O O
Bicicletta ConsigliataMTB, E-MTB
Km 50
Dislivello +1370

Selezionare Dettagli per scaricare il file GPX

Dettagli
Traccia Colline Metallifere
?
Esporta
Maggiori dettagli

FOTO TOUR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.